SEMIFREDDO ALLA CASSATA SICILIANA

Siamo reduci da una favolosa vacanza sulle Dolomiti, dove abbiamo camminato tanto, ci siamo rilassati e abbiamo goduto, a pieno, della natura e del fresco che solo la montagna, in questo periodo, può offrire. Sulla scia delle fresche temperature godute in Trentino, ho preparato questo semifreddo alla cassata siciliana. Questo dolce non è altro che una rivisitazione della tradizionale cassata siciliana, che richiama i profumi ed i sapori intensi della terra di Sicilia. Tranquilli, la preparazione di questo semifreddo è piuttosto semplice e veloce!

Ingredienti

  • 500 gr di ricotta vaccina
  • 120 gr di latte fresco intero
  • 1 cucchiaio e mezzo di maizena
  • 250 gr di panna fresca
  • 2 tuorli
  • 210 gr di zucchero
  • 1 bacca di vaniglia
  • 50 gr di cedro candito
  • 50 gr di arancia candita
  • 50 gr di ciliegia candita
  • 80 gr di gocce di cioccolato

PREPARAZIONE

  1. Unite alla ricotta la polpa del baccello della vaniglia, dopo averlo inciso nel senso della lunghezza, mescolate e fate riposare per una mezz’ora in frigo.
  2. Scaldate il latte sul fuoco fino a raggiungere il bollore.
  3. Montate i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto omogeneo e aggiungete il latte caldo.
  4. Mescolate bene, rimettete il composto sul fuoco, unite la maizena e fate addensare, a fuoco basso, per 6/7 minuti.
  5. Lasciate raffreddare e poi mettete il composto a riposare in frigo per almeno 3 ore.
  6. Incorporate poi alla ricotta la crema, e la panna fredda appena montata, con movimento dall’alto verso il basso.
  7. Unite, sempre mescolando delicatamente, le gocce di cioccolato e la frutta candita, lasciandone un po’ per la decorazione superiore.
  8. Rivestite con la pellicola uno stampo da plumcake, mettete sul fondo le gocce di cioccolato, la frutta candita che avrete lasciato da parte, qualche ciliegia candita intera e versate sopra il composto alla cassata siciliana.
  9. Livellate bene la superficie e ricopritela con la pellicola.
  10. Riponete in freezer per almeno 6 ore  prima di servire; meglio prepararlo la sera per il giorno dopo. 
 

Ingredienti della ricetta

ISCRIVITI AL BLOG E RICEVI LA NEWSLETTER CON LE NUOVE RICETTE PUBBLICATE !

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.